L’inferno è vuoto – Giuliano Pesce

Un salto dal balcone durante l’Angelus e Papa Goffredo è solo un ricordo che apre il sipario su un romanzo sorprendentemente pulp: L’inferno è vuoto di Giuliano Pesce, edito da Marcos y Marcos. Mai prima ho apprezzato il pulp in uno scrittore italiano perché, per me, che mi infervoro coi dialoghi alla Lansdale e coi film … Continua a leggere L’inferno è vuoto – Giuliano Pesce

L’uomo dei boschi – Pierric Bailly

E mi imbatto in questo piccolo, sorprendente libro, mi faccio attrarre dal titolo e dalla risonanza che ha avuto al Salone del libro di Torino - perché chi l'ha letto in anteprima ne rimane abbagliato? - così, seguendo istinto e sentimento, lo attacco con forza e gli rimango incollata: in poche ore l'ho terminato. Questo … Continua a leggere L’uomo dei boschi – Pierric Bailly

Lonely Betty – Joseph Incardona

Si può dire di qualcosa che è piccola e grande allo stesso tempo? Se si può dire, e io lo credo, allora tale definizione è più che azzeccata per  Lonely Betty, un noir perfetto - da intendersi piccolo esclusivamente nella forma, è un romanzo breve - scaturito dalla brillante penna di Joseph Incardona. "Si sentiva bene. Quello, … Continua a leggere Lonely Betty – Joseph Incardona